Birra: buona salute!

Storia, proprietà e benefici

Tra le più antiche bevande prodotte dall'uomo, databile al settimo millennio a.C., registrata nella storia scritta dell'antico Egitto e della Mesopotamia. La prima testimonianza chimica nota è datata intorno al 3500-3100 a.C.

Durante il Medioevo monasteri e conventi producevano birra e fu proprio grazie al loro sapiente ingegno che si registrò il salto di qualità nella produzione della bevanda. Persino le suore avevano tra i loro compiti quello di produrre la birra, che in parte era destinata ai malati e ai pellegrini. In Gran Bretagna la birra prodotta dalle massaie veniva messa a disposizione delle feste parrocchiali, ed utilizzata per scopi umanitari. Qui, divenne bevanda nazionale in quanto l'acqua usata per la sua produzione veniva bollita e quindi sterilizzata.
Durante la rivoluzione industriale, la produzione di birra passò da una dimensione artigianale ad una prettamente industriale e la manifattura domestica cessò di essere significativa a livello commerciale dalla fine del XIX secolo. Lo sviluppo di densimetri e termometri cambiò la fabbricazione della birra, permettendo al birraio più controlli sul processo e maggiori nozioni sul risultato finale. Inoltre, sempre nello stesso periodo furono eseguiti studi specifici sul lievito, che permisero di produrre la birra a bassa fermentazione, che oggi è di gran lunga la più diffusa nel mondo.
Chiamata "pane liquido" per le sue proprietà nutritive e per la bassa presenza di etanolo, può essere definita a tutti gli effetti un alimento, oltre che una bevanda. È composta dal 91,9 % da acqua, dal 5% di proteine, dallo 0,14 % di ceneri, fibre solubili, anidride carbonica, destrine, albuminoidi, sostanze provenienti dal luppolo e glicerina. Contiene calcio, rame, sodio, fosforo, magnesio, potassio, ferro, selenio ed è ricco di vitamine. In generale è la cosiddetta birra cruda, ovvero artigianale, quella che apporta maggiori benefici all’organismo umano. L’assenza di pastorizzazione consente di mantenere intatte le proprietà organolettiche che, restando integre, riescono ad interagire in modo positivo con l’organismo umano.

Birrificio Officina del Luppolo

Un incontro in un pub, da cui è nata la voglia di fare impresa: dalle sorgenti del Verde, alle falde del massiccio della Majella, proviene l’acqua perfetta che viene utilizzata come primo ingrediente nell’impianto a vapore ideato dallo stesso mastro birraio, Antonio.
Miscele di materie prime di alta qualità, le birre non vengono pastorizzate, filtrate e non hanno aggiunta di additivi.
  • Blondilla

    Blondilla è la prima nata, la bionda che, nonostante sia di facile leva, si presenta, grazie ai malti usati, con un gusto ricco e di colore oro.

    I differenti tipi di luppolo aggiunti in cottura gli conferiscono aromi speziati e balsamici con note fruttate e agrumate.

    Birra ad alta fermentazione rifermentata in bottiglia, con i suoi 5 gradi alcolici ed un buon amaro – soprattutto nel finale – si abbina a piatti grassi e cibi leggermente speziati ed aromatici.

    La temperatura ottimale di servizio è di 7-8°C.

  • Easyblond

    Easy Blond, la bionda facile, quella che non smetteresti mai di bere.

    Di colore giallo chiaro opalescente tipico dello stile, emana profumi di lievito, grano, agrumi e spezie.

    Birra con un gusto condizionato dall’eccellente grano Solina abruzzese utilizzato che la rende morbida e leggermente acidula preparando la bocca al successivo sorso.

    Si abbina a piatti leggeri e sapidi.
    La temperatura ottimale di servizio è di 6/7°C

  • Red Trap

    Nel creare la Red Trap abbiamo voluto riprodurre una birra rossa di colore ma leggera, dissetante e mai stucchevole. Floreale e leggermente vinosa al naso, in bocca un gradevole amaro lascia spazio ad una piacevole acidità nel finale.

    Cinque sono i gradi alcolici per questa birra ad alta fermentazione rifermentata in bottiglia che, per le sue caratteristiche, si abbina a piatti sapidi non troppo grassi.

    La temperatura ottimale di servizio è di 8-10°C.

  • Saily

    In arrivo dal lontano oceano indiano. Colore ambrato, amaro evidente ma ben bilanciato dai malti utilizzati, aroma speziato con note floreali. Al naso sentori di pesca e frutto della passione.
    Non la solita IPA.

  • Docks

    Docks è il capobanda, il nostro porter.

    Birra nera ad alta fermentazione rifermentata in bottiglia, semplicemente fantastica.

    5,5 i gradi alcolici, al naso profumo di capuccino, in bocca un’esplosione di sapori dove l’amaro si confonde con il tostato, il finale è liquirizia purissima ma perfettamente equilibrata. Grande bevibilità. Da provare con cheddar alla porter.

    La temperatura ottimale di servizio è di 12-14°C.

E-commerce

Cliccando sul link sottostante potrete acquistare i nostri prodotti.

Continua

Contattaci

C.da Torre Mucchia
66026 - Ortona
P.Iva 0259010695

+39 3280135473
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Abruzzohandmade Srls - All right reserved 2017 - PIVA 02559010695